Ciclismo, a Fontanelle la magia del Criterium Internazionale

3 Ago, 2022

Se a luglio non fa caldo i ciclisti non si divertono, questa la teoria che è stata rispettata alla lettera, un caldo infernale dove sono emersi i corridori veri.

Fontanellette ci riprova dopo un tricolore nel 2021 che ha fatto al differenza con le altre manifestazioni, tanti corridori  si sono dati battaglia per  il 4° Memorial Marco Biasi e Dino Cescon, organizzazione impeccabile da parte del Bike Team Fontanelle magistralmente guidato da Bruno Cester.

Roberto Pagnin è sempre il più forte

Continuano le vittorie per l’ex professionista che dimostra ancora una volta di andare forte, gara di 75 km per niente facile e nel finale allungo di Roberto Pagnin in compagnia di Rodolfo Adamoli,non ci prova neanche in volata Adamoli, per lui il secondo Posto dietro a Pagnin è più che appagante. Sprint del gruppo inseguitore vinta Paolo  Puggia del Team Cicli Caneva .

Cronocoppie per Manenti e Berta

Fuga di sette corridori fino a 20 km all’arrivo e accelerazione da parte dei 2 atleti del Team Bianchi Zanzariere che trovano ovviamente l’accordo, dietro tutti aspettano il corridore di casa Bettin che però non può fare tutto da solo, arrivo per Manenti e Berta a braccia alzate con oltre 3 minuti di vantaggio. Attacco nel finale di Riccardo Tarlao da poco rientrato alle corse che si aggiudica il terzo posto, quarto Bettin che regola i super campioni Gretter e Camon .

Gianluca Moreni emula il fratello Christian

Christian è stato campione italiano tra i professionisti e anche maglia rosa al giro d’Italia qualche anno fa, Gianluca oggi ha dimostrato che in famiglia non era solo lui ad andare forte, fuga di sette corridori da metà gara e assolo a 2 giri dal termine di Gianluca Moreni che arriva con 1 minuto e mezzo su Zaccaria che nel finale si sgancia dal gruppetto e li anticipa di forza, sprint dei 5 ad appannaggio di Marco Cargnin dell’ASD Iperlando  tutto documentato nel video  pagina Facebook  Acsi Treviso ☺.

Stefano Gasparini Team Valverde tra i GB

Oltre 60 i gentleman B al via, tanti i nomi importanti e la posta in palio fa si che qualcuno rischi da lontano senza remissione, fin da subito fuga di sette corridori e finale incandescente che vede l’allungo di Stefano Gasparini che anticipa di qualche secondo il resto della compagnia, secondo Sporzon e terzo Zamperin.

Stefano Gherardi ammazza la gara dei veterani

90 i km da percorrere per i veterani e una giornata stranamente ventosa che rende ancora  più dura la gara, dopo una tornata se ne va il corridore della LNC  jolly Wear che tutto solo sfida il vento,dietro gioco di squadra stratosferico, almeno 4 compagni di squadra rintuzzano gli attacchi e Gherardi  lo rivedranno all’arrivo dopo oltre 1 minuto, il velocista trevigiano Sauro Bembo dell’ASd Spezzotto si aggiudica il secondo posto e terzo il crossista Alan Croci dell’ASD Velo Bike .

Eris Pellizzari la sua è una iper volata

Gara veterani con partenza unica, velocità folli e media a 44 KMH per metà gara con continui attacchi, questa in sintesi la gara dei veterani B, arrivo allo sprint a oltre 60 all’ora e il velocista dell’ASD Iperlando non sbaglia, conferma ancora una volta che il più forte è lui, secondo a 39 centesimi Pietro Buso Team Lenox e terzo Maurizio Gava team Salvador .

Martignago beffa Sergiano tra gli junior

Il bello del Criterium internazionale organizzato dall’ASD Fontanelle è che possono partecipare e vincere anche gli atleti degli altri enti, oggi Sergiano era sicuramente il favorito ma nella volata finale ha trovato  Luca Martignago dell’ASd Pinarello a guastargli la festa, terzo il velocista Trevigiano  Alex Verardo dell’ASD Portobuffolè, giù dal podio Riccardo Ghezzo (team Ciclocolor) e Sebastiano Scatà ( Polyglass).

Vanessa Zanella un airone in tricolore

Quando ti chiamano ad esame e devi dimostrare di essere la più forte ( anche della campionessa italiana FCI) non è che alla vigilia dormi sonni tranquilli, ci hanno provato in tante a non portare la velocista padovana allo sprint ma non ci sono riuscite, volata imperiale per Vanessa Zanella Team Melato e maglia del Criterium Internazionale meritatamente vinta ( ora vediamo cosa si inventerà Alex Candian per il nuovo Body ☺), secondo posto per Martina Biolo e terza Lisa Rudella (asd Caneva) quarta Valentina De Pizzol da poco rientrata alle corse.

Fossaluzza e Ciampolillo compagne di squadra  Iridate

Gara donne caratterizzata da continui attacchi per non arrivare allo sprint,  all’ultimo giro il gruppetto si spezza in due ma nel finale assistiamo al ricongiungimento, sprint finale che va ad appannaggio della velocista di Maserada Gloria Fossaluzza (ASD Zuliani) che veste la maglia per le donne C molto ben pilotata nello sprint dalla compagna di squadra Chiara Ciampolillo  che vince per le donne B ( festa in serata dal Presidente Trentin già sponsor di una squadra donne giovanile ) seguono Tessaro, Busetto e Boz.

Daniele Zuanon vince la scommessa

Pomeriggio infuocato a Fontanellette e non solo per il caldo, gara senior che vede il gruppo volare  a 45 kmh e nel finale una quindicina di corridori si avvantaggiano sul resto del gruppo, volata perfetta per il velocista dell’ASd Melato che aveva scommesso prima di partire con il suo “compare” « troppo bella questa maglia, la voglio» sicuramente non è stato facile ma alla fine festa in casa Melato, secondo per i senior B Giulio Serafin (Iperlando) e terzo Caretta (Ciclocolor).

Daniele Mocellin tra i senior A

Team forty Caselle riesce finalmente a portare a casa un titolo che fa brillare il team trevigiano, grande velocista Mocellin che trionfa lasciando alle spalle Luca Tessaro ASD T Team, bene il ciclista di casa Riccardo Mion che con il terzo posto onora alla grande la manifestazione iridata. Si abbassa il sipario su una manifestazione che ancora una volta è stata al di sopra delle aspettative , complimenti al Team Fontanelle e a tutto il comitato Provinciale Acsi Treviso.

Pin It on Pinterest

Shares
Share This