Covid-19, “Decreto ristori”: ecco tutti gli aggiornamenti

30 Ottobre 2020
Home - news - Covid-19, “Decreto ristori”: ecco tutti gli aggiornamenti

In merito alle chiusure e alle restrizioni finalizzate al contrasto della diffusione del contagio da Covid-19, previste dal Dpcm del 24 ottobre, il ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, ha fatto annunciato nuovi contributi in arrivo dal Governo.

Di seguito alcuni passaggi della diretta Facebook andata in onda martedì 27 ottobre 2020:

“Abbiamo approvato in Consiglio un decreto che sarà subito esecutivo con misure in favore del mondo dello sport”.

Oggi abbiamo approvato l’indennità per questo mese, dal 24 ottobre al 24 novembre, per tutti i lavoratori sportivi di 800 euro e questa volta l’indennità sarà davvero automatica per chiunque l’ha avuta. Il decreto andrà in Gazzetta tra stasera e domani, mi auguro che già al massimo dalla prossima settimana possano partire in automatico i bonifici”.

“Su giugno ci sono ancora 30mila persone che non hanno ottenuto il bonus, in questo decreto si risolve il quesito e Sport e Salute potrà in automatico far partire il bonus di giugno anche a chi il 30 di maggio era scaduto il contratto. Per chi ha dichiarato, anche per errore, di percepire meno di 10mila euro, anche qui potremo procedere. Chi aveva ricevuto già altri tipi di sussidi non poteva accedere a questa fonte ma sono pochissime persone in sospeso su cui non si potrà fare niente”.

“Verrà inoltre raddoppiato, sempre senza fare altre domande, il contributo a fondo perduto per società che avevano già ricevuto dal Mise o dal Dipartimento per lo Sport, in tutto quasi 30 mila soggetti. Altri cento milioni sono stati messi a disposizione dell’Istituto per il Credito per concedere prestiti per le aziende più grandi”.


A seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DECRETO-LEGGE 28 ottobre 2020, n. 137, cosiddetto “RISTORI” di seguito trovate la sintesi degli articoli di interesse per il mondo sportivo dilettantistico.

Fondo per il sostegno alle ASD ed SSD

ART. 3.
Istituzione nello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze del “Fondo per il sostegno delle Associazioni Sportive Dilettantistiche e delle Società Sportive Dilettantistiche”, con una dotazione di 50 milioni di euro per l’anno 2020.
Il Fondo è destinato alle ASD/SSD che hanno cessato o ridotto la propria attività istituzionale a seguito dei provvedimenti statali di sospensione delle attività sportive.
I criteri di ripartizione delle risorse stanziate saranno stabiliti nei prossimi giorni con provvedimento del Capo del Dipartimento per lo Sport che dispone la loro erogazione.
Disposizioni a favore dei COLLABORATORI SPORTIVI

ART. 17.
Per il mese di novembre 2020, sarà erogata nei prossimi giorni dalla società Sport e Salute S.p.A., nel limite massimo di 124 milioni di euro per l’anno 2020, un’indennità pari a 800 euro in favore dei lavoratori impiegati con rapporti di collaborazione sportiva dilettantistica, di cui all’articolo 67, comma 1, lettera m), i quali, in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID 19, hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività.

Il predetto emolumento non è riconosciuto ai percettori di:
· altro reddito da lavoro
· reddito di cittadinanza
· reddito di emergenza
· prestazioni di cui agli articoli 19, 20, 21, 22, 27, 28, 29, 30, 38 e 44 del decreto-legge 17 marzo 2020 n. 18 e successive modificazioni.

Si considerano reddito da lavoro che esclude il diritto a percepire l’indennità i redditi da:
· lavoro autonomo
· da lavoro dipendente e assimilati
· pensioni di ogni genere e gli assegni ad esse equiparati, con esclusione dell’assegno ordinario di invalidità

Per chi ha ricevuto il bonus di 600 euro (per almeno uno dei mesi di marzo aprile maggio giugno)

Ai collaboratori sportivi dilettantistici già beneficiari dell’indennità per i mesi di marzo, aprile, maggio o giugno, per i quali permangano i requisiti, verrà riconosciuta un’indennità pari a 800 euro erogata dalla società Sport e Salute s.p.a., senza necessità di ulteriore domanda, anche per il mese di novembre 2020.

Per chi NON HA chiesto precedenti BONUS

La domanda dovrà essere compilata esclusivamente attraverso la piattaforma informatica che sarà attiva dalle ore 14:00 di lunedì 2 Novembre sul sito di Sport e Salute (https://www.sportesalute.eu/).

La procedura d’invio della domanda prevede tre fasi:

la prenotazione: per prenotarsi è necessario inviare un SMS con il proprio Codice Fiscale al numero che sarà comunicato dalle ore 14 di lunedì 2 novembre sull’homepage del sito di Sport e Salute (leggi qui l’informativa relativa alla privacy). Nell’SMS inviato per la prenotazione va inserito solo il Codice Fiscale senza spazi o testi aggiuntivi. Dopo aver inviato l’SMS, il richiedente riceverà un codice di prenotazione e l’indicazione del giorno e della fascia oraria in cui sarà possibile compilare la domanda sulla piattaforma. Il sistema assicura che l’ordine di presentazione delle domande corrisponda all’ordine di ricevimento degli SMS.

l’accreditamento: per accreditarsi alla piattaforma è necessario disporre di un proprio indirizzo mail, del proprio Codice Fiscale e del codice di prenotazione ricevuto a seguito dell’invio dell’SMS al numero sopra indicato. Per accedere all’accreditamento l’utente può utilizzare il link ricevuto via SMS insieme al codice univo di prenotazione o accedere alla piattaforma dall’homepage del sito di Sport e Salute;

la compilazione e l’invio della domanda: subito dopo l’accreditamento, sarà possibile accedere alla piattaforma, compilare la domanda, allegare i documenti e procedere con l’invio.



VI TENIAMO AGGIORNATI!

Pin It on Pinterest

Shares
Share This