Santena, cala il sipario sul 3° Superprestige Cx 2022

30 Gen, 2022

Santena (To), 30 gennaio 2022. Oggi si chiude il sipario sul 3° Superprestige Cx 2022 realizzato in collaborazione con alcune ASD delle province di Asti, Cuneo e Torino. Siamo alla terza edizione ma quella dello scorso anno è stata interrotta dal Covid dopo appena tre prove.

Tutto è pronto per la festa finale con l’assegnazione delle maglie ai vincitori del Superprestige e dei Campionati Provinciali di Cuneo e Torino e la distribuzione dei premi a tutti i classificati.

Il tracciato è lo stesso che è stato percorso il 9 gennaio in occasione del Campionato Regionale, salvo una piccola modifica che gli amici del Progetto Ciclismo Santena hanno dovuto effettuare per motivi tecnici.

Lentamente Il gelo della notte lascia il posto al timido calore di un tiepido sole e i partecipanti iniziano ad affluire per ritirare il pacco gara, poi, altrettanto lentamente i campi attorno a noi si riempiono di ciclisti “mascherati” (nel rispetto delle norme antiCovid) che ispezionano il tracciato per individuare nuove difficoltà ed eventuali punti favorevoli al sorpasso. Infine quando fa ancora un pochino più caldo, gli over 50 si lanciano nell’ultima sfida di questo Superprestige.

Già nel primo dei sette giri in programma passano in testa alla corsa i “padroni di casa” PCS,  Crivellari e Sedici, seguiti da Cotto, Berardi, Fulvio Bernardon e Motta. Nei giri successivi, mentre la coppia di testa acquisisce maggiore vantaggio, assistiamo a un’esaltante rimonta del G2 Bosticco che, risale posizioni fino a portarsi alle spalle di Berardi, che nel frattempo si è sistemato in “zona podio”.

L’arrivo è un po’ festaiolo, come si fa tra amici o semplicemente compagni di squadra. Il G1 Vincenzo Crivellari e il G2 Mauro Sedici tagliano insieme il traguardo dandosi la mano in una cordiale stretta.

Alle loro spalle arriva il G21 Dario Berardi, seguito dai G2 Massimo Bosticco e Mauro Motta e subito dopo dai G1 Fulvio Bernardon e Beppe Cotto. Il primo sgB è Oto Batilde mentre Bray Pantaleo precede gli sgA. Tra le donne Daniela Di Prima, anche lei PCS, vince la sua ennesima gara.

Subito dopo tocca a “quelli sotto i 50 anni”, che devono percorrere nove giri.

La partenza “fulminante” di Stefano Bergoglio lascia tutti gli altri a inseguirlo per due intere tornate, ma il vero spettacolo è  alle sue spalle, con lo junior Micca e il V2 veronese che ingaggiano uno sportivissimo ed entusiasmante duello a colpi di pedale che, nell’arco di tre tornate, li porta a superare tutti gli altri concorrenti. E dire che mentre Micca era partito nella prima griglia, Veronese era partito nell’ultima. Questo è il bello dello sport, ci si attacca cercando di superare l’avversario senza mai farsi del male e si finisce, magari battuti, ma amici come prima.

La “manfrina” dei due continua fino a due tornate dal termine, quando Veronese sferra l’attacco che lo posiziona in testa, ma Micca non demorde e si riporta sotto e via così fino alla fine, dove il veterano con maglia tricolore, Simone Veronese, arriva per mano con Stefano Micca, junior.

Alle loro spalle arriva il coriaceo V1 Riccardo Surra che precede il compagno di squadra Tecnobike Bra, pari categoria, Daniele Testa e il V2 Roberto Mussa davanti a Enrico De Lorenzi, V1 e Gianfranco Albanese V2. Il primo S1 è Walter Allochis, mentre tra gli S2 vince il valsusino Matteo Thiebat che nella sua categoria precede il dronerese Erik Marino.

Termina la gara e inizia la vera festa. Il tempo di rielaborare le classifiche ed ecco la prima vestizione delle maglie, quelle giallo nere del Superprestige. I vincitori sono: Marco Violi, junior, ASD Cusati; Walter Allochis, senior1, Team Idea Bici; Erik Marino, senior2, GS Passatore; Daniele Testa, veterano1, Tecnobike Bra; Simone Veronese, veterano2, PCS; Beppe Cotto, gentleman1, Tecnobike Bra; Mauro Sedici, gentleman2, PCS; Rinaldo Viglione, supergentlemanA, Tecnobike Bra; Oto Batilde, supergentlemanB, Ciclo Polonghera; Ernestina Borgarello, donneB, PCS. I dieci vincitori dopo avere indossato la maglia e ritirato il premio spettante posano per le foto di rito e lasciano il posto per ritirare il premio a tutti gli altri classificati.

E’ poi la volta della vestizione delle maglie bianco rosse di Campione Provinciale che per Cuneo vanno a: Walter Allochis, senior1, Team Idea Bici; Erik Marino, senior2, GS Passatore; Daniele Testa, veterano1, Tecnobike Bra; Mussa Roberto, veterani2, Tecnobike Bra; Beppe Cotto, gentleman1, Tecnobike Bra; Fabrizio Strobino, gentleman2, Tecnobike Bra; Rinaldo Viglione, supergentlemanA, Tecnobike Bra; Oto Batilde, supergentlemanB, Ciclo Polonghera.

I Campioni bianco azzurri di Torino sono: Marco Bertolotto, senior1, Cusati; Marco Cusati, senior2, Cusati; Michele Testini, veterani1, Cusati; Simone Veronese, veterani2, PCS; Mauro Sedici, gentleman2, PCS; Roberto Fagiano, supergentlemanB, Cusati; Ernestina Borgarello, donneB, PCS.

Un riconoscimento va anche alla 1ª ASD classificata per numero di partecipazioni, la Cusati Bike, con 167 punti, davanti a PCS, 101 punti, Tecnobike Bra, 80 punti, Granbike, 40 punti e Dotta Bike, 37 punti.

Il Superprestige 2022 è stato realizzato grazie alla collaborazione di diverse Associazioni e gruppi di amici, coordinati dai signori Cusati, Sedici e Strobino, quest’ultimo ha anche pazientemente sempre redatto tutte le classifiche generali ed è grazie a persone come queste se riusciamo ancora a divertirci portando sui nostri campi di gara una considerevole e insperata quantità di atleti che in questo Superprestige 2021/22 ha raggiunto il numero di 205 diverse presenze, il che ci fa ben sperare per la futura ripresa di tutte le attività ciclistiche, e non solo. Arrivederci a presto.

Valerio Zuliani

Pin It on Pinterest

Shares
Share This